Oltre il 30% dei sottomarini d'attacco statunitensi fuori servizio - Gli Stati Uniti sono in perdita contro la Cina

Oltre il 30% dei sottomarini d'attacco statunitensi fuori servizio - Gli Stati Uniti sono in perdita contro la Cina

Sottomarini statunitensi

 
L'elevato numero di jet da combattimento che non sono pronti per il combattimento non è l'unico problema dell'esercito statunitense. Anche la difficile situazione dei sottomarini d'attacco è un problema per il Ministero della Difesa.

Ecco cosa sappiamo

La Marina statunitense ha dichiarato che 18 dei 49 sottomarini d'attacco sono stati messi fuori servizio e sono in fase di riparazione. Ciò significa che il servizio non è in grado di utilizzare il 37% dei suoi sottomarini a fronte di un obiettivo del 20%.

Il comando ha poi fornito dati aggiornati che mostrano che alla fine del mese scorso i lavori di manutenzione erano ancora in corso su 16 dei 49 sottomarini. Il 32% è ancora ben al di sopra dell'obiettivo. Questa situazione pone gli Stati Uniti in una posizione di grave svantaggio nei confronti della flotta dell'Esercito Popolare di Liberazione cinese, numericamente superiore.

I problemi hanno ridotto significativamente il numero di sottomarini a propulsione nucleare degli Stati Uniti. Questo limita la capacità della Marina statunitense di svolgere le missioni quotidiane e le impedisce di aumentare il carico di lavoro operativo dei sottomarini in servizio.

Sottomarini statunitensi1

Nel 2017, il tasso di sottomarini fuori servizio era del 28%. Cinque anni dopo, è salito al 33%.Al contrario, l'anno migliore in termini di prontezza al combattimento per la Marina statunitense è stato il 2015, quando solo il 19 percento dei sottomarini d'attacco (10 unità su 53) era in riparazione.

Il Dipartimento della Difesa statunitense considera le forze sottomarine come un vantaggio chiave rispetto alla Marina cinese. È importante notare che tutti i sottomarini della classe Ohio sono in stato operativo.

Questi particolari incrociatori missilistici strategici sono i vettori dei missili balistici intercontinentali Trident II con testate nucleari. Inoltre, la classe Ohio comprende un quartetto di sottomarini a propulsione nucleare con missili da crociera Tomahawk.

Fonte: Bloomberg

FONTE ARTICOLO:Logo gadget

Ti piace l'articolo? Condividilo

Facebook TwitterPinterest

Non arrenderti mai amico mio, impare a cercare sempre il sole, anche quando sembra che venga la  tempesta ... e lotta!

Mi trovate anche nei Social

Disclaimer

Si dichiara, ai sensi della legge del 7 Marzo 2001 n. 62 che questo sito non rientra nella categoria di "Informazione periodica" in quanto viene aggiornato ad intervalli non regolari. Le immagini dei collaboratori detentori del Copyright © sono riproducibili solo dietro specifica autorizzazione. Il contenuto del sito, comprensivo di testi e immagini, eccetto dove espressamente specificato, è protetto da Copyright © e non può essere riprodotto e diffuso tramite nessun mezzo elettronico o cartaceo senza esplicita autorizzazione scritta da parte dello staff di ”Il Mare nel cuore”
Copyright © All Right Reserve

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.