itenfrderorues

Sapori e profumi d'Autunno ... Navigare necesse est

Sapori e profumi d'Autunno ... Navigare necesse est

SAPORI E PROFUMI D’AUTUNNO...NAVIGARE NECESSE EST

Stradivari

Evento di presentazione "Racconti e Relitti...storie d’amore...e di mare"
Minicrociera sul Po e Pranzo a bordo della Motonave Stradivari
Domenica 18 Novembre 2018 - dalle ore 10:30 / Motonave Stradivari (Boretto RE)

Stefano BenazzoL’ appuntamento del 18 novembre, oltre che per navigare sul Battello Fluviale più lungo d’Italia pranzando a bordo, sarà un’ occasione unica e speciale per conoscere un artista dal complesso e poliedrico percorso lavorativo, iniziato mezzo secolo fa, e che si è tradotto in immagini, sculture, modelli navali ed architettonici dove il comune denominatore è rappresentato dall’acqua. Avremo infatti l’onore e il privilegio di ospitare a bordo della motonave Stefano Benazzo, fotografo, scrittore, scultore, modellista navale e architettonico ed esperto di Relitti sui fiumi e sui mari. Ci verranno raccontate vere e proprie “Storie di Mare” attraverso un viaggio nel tempo per mantenere alta l’attenzione e il rispetto nei confronti dei resti di navi, consentendo loro di rimanere in vita, e permettendo di far rivivere coloro che su queste navi hanno navigato. Si tratta di aprire il cuore e di ritrovare la nostra capacità simbolica per raggiungere ciò che è nascosto…immaginando e sognando…ed guardando a queste “Storie di Mare” come a delle vere e proprie “Storie d’Amore”. Le strutture fotografate dall’artista sono condannate ad una morte lenta ma sicura. Non saranno più le stesse fra alcuni anni e scompariranno forse del tutto. Ecco perché ricordarle, ecco perché immortalarle. Queste navi spiaggiate sono un monumento ad alcune caratteristiche uniche dell’uomo: ingegno, iniziativa economica, spirito di avventura, e testimoniano la capacità degli architetti navali, dei cantieri, degli armatori, degli equipaggi.  Dobbiamo quindi almeno fissarne le immagini per le future generazioni, prima che siano irrimediabilmente distrutti dagli elementi (possibilità di acquisto sia dei libri che delle opere)


Nel corso dell’uscita a bordo della Stradivari, verranno inoltre presentate attraverso un percorso itinerante all’interno della Motonave, le opere dello scultore Fausto Daolio. Si tratta di vere e proprie opere della Natura, definite da importanti critici d’arte italiani le “Sculture dell’Acqua del Po”. In pratica sono ritrovamenti di legname spiaggiato sulle rive del Fiume (per lo più “radici”) che nel corso del tempo hanno subito modellamenti particolari a seguito dell’erosione causata da vento, acqua e sabbia.


PROGRAMMA
ore 10:30:
Imbarco sulla motonave e Presentazione dei Libri e delle Opere di STEFANO BENAZZO *
ore 13:00:Pranzo a bordo della Motonave e navigazione sul Po
ore 16:00:Rientro e sbarco al porto di partenza
Itinerario: Boretto, Brescello (Foce Enza: luoghi di Don Camillo), Pieve di Gualtieri (Casetta di Ligabue), Boretto


MENU
(Il menù potrebbe subire piccole variazioni)
Antipasto Reggiano: Erbazzone Reggiano, Spalla cotta di San Secondo, Cipolline boretta, scaglie di Parmigiano Reggiano con gocce di aceto balsamico
Risotto mantecato al pesto di salame
Cappelletti in brodo
Guancialino di maiale con polenta 
Torte caserecce della tradizione locale (Sbrisolona, Spongata)
Acqua, Vino rosso Barbera / bianco Verduzzo, caffè.
Prezzo a persona: € 60,00 (adulti) - € 30,00 (4/10 anni) - Free (under 4. Eventuale pranzo al consumo)

INFO E PRENOTAZIONI: 333.9043539 - 333.9043511 -Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.navigazionefiumepo.it


*Stefano Benazzo è Fotografo di Relitti spiaggiati sulle coste del mondo. Negli ultimi 6 anni, ne ha fotografati più di 200 in 4 continenti. Ha svolto più di 40 esposizioni personali e partecipato a numerose collettive; ha pubblicato un libro con l’editore Skira (“Wrecks/Relitti”), un libro sui relitti in Grecia (“Duty of Memory: Wrecks in Greece”), diversi articoli, portfolio e cataloghi, ed ha partecipato a trasmissioni televisive sui relitti. La sua passione deriva da mezzo secolo di fotografia e di andare per mare. Sta preparando un libro sui “Relitti in Veneto” e un’opera narrativa: “Cinquanta racconti di relitti”. Benazzo è inoltre scultore, modellista navale e architettonico. Le sue immagini di relitti verranno da lui illustrate e proiettate a bordo nel corso dell’uscita. Inoltre, i suoi libri saranno in vendita. La sua attività è illustrata nel suo sito: www.stefanobenazzo.it  

Le sue immagini di relitti spiaggiati sono un omaggio alle generazioni di marinai in tutto il mondo e in tutte le epoche. Sono anche intese a conservare per le generazioni future la memoria dei resti delle magnifiche cattedrali marine costituite dalle navi a vela, ma anche dalle navi a vapore e dalle imbarcazioni tradizionali, individuate sulle coste o sulle vie di navigazione interne. Molte di esse hanno i giorni contati, la maggior parte non sopravvivrà più di qualche anno: il tempo atmosferico, il mare, la distruzione ad opera dell’uomo le minacciano. Non possono essere conservate nei musei, e sono spesso situate in luoghi inospitali e difficili da raggiungere. Benazzo lotta contro la morte silente e solitaria dei relitti, garantendo loro attenzione, rispetto e simpatia. Così facendo, restituisce loro dignità, e fa rivivere gli uomini che erano a bordo. Con le sue immagini, scattate con passione ed emozione, compie un “dovere di memoria”.

La storia dell’Europa è intimamente connessa alla navigazione: navi a vela o a motore, in legno o ferro, di qualunque tipo, dimensione o periodo. I cantieri navali, gli armatori e le loro imbarcazioni rappresentano un aspetto essenziale della storia economica, sociale e industriale dell’Europa, e hanno contribuito alla sua identità ed al suo modo di vivere. In tale contesto, l’importanza della navigazione per il Veneto e le aree adiacenti è ben nota. I musei e gli arsenali dedicano molto spazio ai segni della storia marittima, gli studiosi dedicano sforzi e tempo ad approfondirla. I relitti, ancorché spesso danneggiati, ci permettono dal canto loro di prendere coscienza ai nostri giorni in maniera tangibile di quella realtà. Un esempio fra tanti: i Burci, la colonna portante del trasporto nel Nordest dell’Italia dal Medioevo a poche decenni fa. La conservazione della tradizione marinara deve essere parte integrante degli sforzi tesi a mantenere viva la storia italiana e del nostro continente.

Ma i relitti permettono soprattutto di ricordare gli uomini che hanno dato vita alla storia: architetti, costruttori, manutentori, marinai, pescatori, subacquei, uomini dei rimorchiatori, gestori e custodi del Grande Fiume e dei canali, armatori, e tanti altri, insieme alle rispettive famiglie. Questo in sostanza l’obiettivo di Benazzo: ricordare gli uomini, affinché le loro esperienze rimangano vive, permettendoci a nostra volta di tramandarle. Gli uomini sono assenti dalle immagini di Benazzo, ma sono sempre presenti in spirito coloro che non ebbero l’onore di monumenti alla memoria o di essere citati nei libri di storia.

Fonte: Logo Stefano Benazzo

Scarica il programma dettagliato

pdf

 

FacebookTwitterRSS FeedPinterest Pin It

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.