Nuovo regolamento amministrativo-contabile per le Capitanerie

Il Decreto del Mims rimpiazza le disposizioni risalenti al 1933. Giovannini: “Prosegue il processo di rafforzamento del ruolo del Corpo”

Guardia Costiera Capitaneria di porto Genova NC 9957

7 SETTEMBRE 2022

Il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, ha firmato il Decreto che introduce il nuovo Regolamento di amministrazione del Corpo delle Capitanerie di porto-Guardia Costiera, in attuazione della legge 221/2012. Il provvedimento, che supera le disposizioni previste dal Regio Decreto 391/1933, rende più funzionale la struttura amministrativo-contabile del Corpo, recependo le norme intervenute successivamente così come la circolare 32/2007 della Ragioneria Generale dello Stato sull’uso del sistema informatico “SICOGE” da parte dei funzionari delegati dell’amministrazione statale. In particolare, viene disciplinata la tenuta delle scritture contabili in forma dematerializzata attraverso software applicativi approvati dalla Ragioneria generale dello Stato.

Il Ministro Giovannini ricorda che il provvedimento si inquadra in una visione più ampia di rafforzamento del ruolo del Corpo al quale durante gli ultimi 18 mesi sono stati riconosciuti 530 milioni di euro per interventi di ammodernamento. In particolare, sono state stanziate risorse per il potenziamento dei sistemi informatici delle Capitanerie di porto (165 milioni), l’ammodernamento della componente aeronavale, che sarà potenziata con mezzi costieri e d’altura concepiti in un’ottica green (300 milioni), la realizzazione interventi di adeguamento infrastrutturale delle sedi dislocate su tutto il territorio nazionale (65 milioni). Inoltre, sono state potenziate le sinergie tra le Capitanerie di porto e le Autorità di sistema portale, anche grazie allo scambio di dati, ed è stato affidato al Corpo il ruolo di attuatore del progetto di interfaccia unica marittima europea (European Martime Single Window)”.

“Il Corpo è una istituzione fondamentale non solo per il nostro Paese, ma per tutto il Mediterraneo e l’Europa”,ha commentato il Ministro Giovannini. “Per questo motivo e per insostituibile impegno nel migliorare la sicurezza delle persone e dell’ambiente, ho provveduto ad aumentare gli investimenti per il miglioramento delle infrastrutture, oltre che a promuovere il rafforzamento delle relazioni con le Autorità del Sistema Portuale e tutti gli operatori marittimi. Il provvedimento odierno, che si inserisce in una strategia di potenziamento e innovazione del sistema del trasporto marittimo perseguita negli ultimi 18 mesi, dà finalmente attuazione ad una normativa che risale al 2012, consentendo al Corpo di ammodernare in modo consistente le proprie regole di funzionamento per metterlo in grado di svolgere al meglio gli importanti compiti ad esso affidati”.

Lo schema di Regolamento introdotto con il Decreto del Ministro (vedi allegato) contiene le disposizioni sull’articolazione amministrativa del Corpo: definisce le funzioni del Comandante Generale e le competenze a livello periferico (distinguendo tra comandante di ente, di distaccamento e di reparto), la nomina del funzionario delegato come figura diversa dal dirigente dell’ente su cui ricade il dovere di alta vigilanza e indirizzo della spesa, disciplina gli organi di gestione amministrativa e le loro competenze, le modalità di custodia dei valori regolando i piccoli pagamenti per il funzionamento di ogni Ufficio e la responsabilità di gestione della cassa. Disciplina, inoltre, le modalità di contabilizzazione delle entrate e delle spese e fa proprio l’indirizzo della Ragioneria Generale dello Stato che prescrive l’adeguamento e il recepimento dei regolamenti di cassa e contabilità delle scritture individuate dall’applicativo SICOGE.

Il nuovo Regolamento contiene, infine, disposizioni di carattere generale e disciplina le ispezioni (con cadenza almeno triennale) per tutti gli organismi che gestiscono risorse, abrogando (in attuazione del decreto-legge 179/2012) il Regolamento per i servizi di cassa e contabilità delle Capitanerie di porto previsto dal Regio Decreto 6 febbraio 1933, n. 391.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY

 

FONTE:Logo Shippingitaly

Ti piace l'articolo? Condividilo

Facebook Twitter

Non arrenderti mai amico mio, impare a cercare sempre il sole, anche quando sembra che venga la  tempesta ... e lotta!

Mi trovate anche nei Social

Disclaimer

Si dichiara, ai sensi della legge del 7 Marzo 2001 n. 62 che questo sito non rientra nella categoria di "Informazione periodica" in quanto viene aggiornato ad intervalli non regolari. Le immagini dei collaboratori detentori del Copyright © sono riproducibili solo dietro specifica autorizzazione. Il contenuto del sito, comprensivo di testi e immagini, eccetto dove espressamente specificato, è protetto da Copyright © e non può essere riprodotto e diffuso tramite nessun mezzo elettronico o cartaceo senza esplicita autorizzazione scritta da parte dello staff di ”Il Mare nel cuore”
Copyright © All Right Reserve

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.