itenfrderorues

Giornata della Memoria dei marinai scomparsi in mare

Cerimonia in ricordo dei marinai caduti in mare

09Giornata memoria brindisi

10 settembre 2021 Stefano Febbraro

Come ogni anno il 9 settembre, la Marina Militare ha celebrato a Brindisi la "Giornata della Memoria dei marinai scomparsi in mare" a perenne ricordo del sacrificio dei marinai, militari e civili, deceduti e sepolti in mare.

Davanti al monumento nazionale "Marinaio d’Italia", l’onorevole Stefania Pucciarelli Sottosegretario della Difesa con delega alla Marina militareha voluto esprimere il desiderio della Difesa di "salvaguardare e onorare la nostra Storia e di mantenere viva la memoria di quanti, noti modelli di virtù o 'semplici' eroi silenti del quotidiano, hanno dato la propria vita al servizio della Patria o di un impegno lavorativo legato al mare. Siamo profondamente riconoscenti ai Marinai con 'le stellette' Caduti e Dispersi nel corso di eventi bellici o delle moderne operazioni di proiezione per la stabilità e sicurezza. Stesso sentimento rivolgiamo agli Uomini di Mare deceduti nell'assolvimento delle loro funzioni quotidiane in quella dimensione marittima a cui il nostro Paese è da sempre così profondamente e intimamente legato".

il Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio di squadra Giuseppe Cavo Dragone ha voluto ricordare nell’incipit del suo discorso i marinai caduti in mare: "oggi riposano nel silenzio degli abissi con le bandiere delle loro navi che sono diventati sacrari inviolabili. Ai marinai e ai loro congiunti rivolgiamo la nostra commozione nella continuità di appartenere ad un’unica famiglia e ai valori che ci hanno trasmessi con le loro gesta eroiche. La Marina Militare fonda i suoi valori su quello che loro ci hanno insegnato".

La commemorazione, giunta al 78° anniversario e considerata solennità civile, si svolge ogni anno il 9 settembre a Brindisi,per l’importante ruolo che la città assunse quale base navale della Regia Marina del Basso Adriatico, durante il Primo Conflitto Mondiale, vera e propria cerniera per le marina nemiche.

Il monumento eretto nel 1933 per iniziativa della Lega Navale Italiana, è costituito dall’ara votiva nella quale ogni anno viene accesa la fiamma e dal sacrario dove viene deposto la corona per commemorare e celebrare i caduti in mare. L’ammiraglio Cavo Draqone per mantenere quel legame con il passato ha voluto concludere il suo discorso ricordando il motto presente sul monumento: "Gloria ai marinai della nuova Italia che affrontarono audaci la morte perché la Patria risorgendo si affermasse ancora vincitrice sui mari".

Ti piace l'articolo? Condividilo

Facebook TwitterPinterest
Il mare nel cuore

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Non arrenderti mai amico mio, impare a cercare sempre il sole, anche quando sembra che venga la  tempesta ... e lotta!

Mi trovate anche nei Social

Disclaimer

Si dichiara, ai sensi della legge del 7 Marzo 2001 n. 62 che questo sito non rientra nella categoria di "Informazione periodica" in quanto viene aggiornato ad intervalli non regolari.
Web master: Giancarlo Montin
Le immagini dei collaboratori detentori del Copyright © sono riproducibili solo dietro specifica autorizzazione.
Il contenuto del sito, comprensivo di testi e immagini, eccetto dove espressamente specificato, è protetto da Copyright © e non può essere riprodotto e diffuso tramite nessun mezzo elettronico o cartaceo senza esplicita autorizzazione scritta da parte dello staff di ”Il Mare nel cuore”
Chi vuole può contribuire al miglioramento del sito, inviando foto o video all’amministratore, accompagnato dalle liberatorie e/o autorizzazioni scritte dei relativi proprietari del copyright.
L’eventuale pubblicazione è a discrezione del proprietario del sito. Il materiale cartaceo non verrà restituito.
Copyright © All Right Reserve

In classifica

sito

Torna alla Home

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.