itenfrderorues

La Spezia

Il Museo Navale di notte e Nave Bergamini di giorno, aperture per San Giuseppe

Bergamini

Il Museo Navale di notte e Nave Bergamini di giorno, aperture per San Giuseppe

Torna la Notte Bianca tra polene e mezzi d'assalto, mentre dal pomeriggio una passerella accompagnerà dentro la Fremm.
La Spezia - E' ormai quasi un classico di San Giuseppe il tour notturno del Museo Tecnico Navale della Spezia in occasion della Notte Bianca. Appuntamento sempre di grande fascino che si accompagna a una serie di celebrazioni per il patrono cittadino che coinvolgeranno anche la base navale cavouriana. Sabato 17 e lunedì 19 marzo alcune delle principali strutture dell'arsenale della Marina Militare saranno infatti aperte al pubblico.

Si parte con il Museo Navale, per l’occasione accessibile gratuitamente al pubblico dalle 18 alle 00.30 di sabato 17 marzo. Le visite guidate partiranno alle 19, 21 e 22. Altra apertura con orario continuato è prevista per lunedì 19 dalle 8.30 alle 19.30. Sempre sabato 19 marzo sarà inoltre aperta la porta principale dell’arsenale marittimo, con accesso pedonale, dove sarà possibile visitare Nave Bergamini, una delle fregate multimissione in servizio presso la squadra navale di stanza alla Spezia, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18, presso la Banchina Scali. Invece dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17 sarà visitabile l’officina congegnatori di Marinarsen La Spezia.

Infine lunedì 19 marzo alle 10 una messa presieduta dal vescovo Luigi Ernesto Palletti all’interno della Sala Vespucci dell’ex scuola allievi operai dell’arsenale, alla quale parteciperanno le massime autorità civili, religiose e militari della provincia. Al termine della funzione religiosa saranno consegnate alcune targhe-ricordo al personale che nel corso degli anni di servizio nell’amministrazione Difesa si è particolarmente distinto per l’attaccamento alla professione.


13/03/2018 12:27:26

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

La Spezia non abbandona l’idea del sommergibile “da esposizione”

Da Vinci

È nei piani del comune

La Spezia - «L’idea del sommergibile è suggestiva ed è nei piani del Comune. Certamente bisogna essere realisti. Ci sono costi importanti di installazione e, soprattutto, di successiva gestione. Ricordiamo che da quest’anno il bilancio sconta 2 milioni in più di costi manutentivi per le numerose opere pubbliche realizzate di recente tra cui la nuova piazza Verdi e la Mediateca oltre alla biblioteca Beghi del Canaletto»: lo ha detto Pierluigi Peracchini, sindaco della Spezia sul progetto “Da Vinci”.

«Il sommergibile costa 2 milioni di euro - ha ripreso - Nel bilancio del Comune ne abbiamo trovati preventivati 750 mila, peraltro non liquidi perché da reperire con alienazioni». E ha aggiunto: «I fatti sono questi di certo ci stiamo lavorando ma bisogna è necessario valutare come mettere insieme la parte mancante e soprattutto dove posizionare la struttura. Calata Paita avrebbe dei tempi lunghissimi. La zona migliore è senza dubbio quella del museo navale e dell’Arsenale ma bisogna accordarsi con la Marina militare che è anche la proprietaria del “Da Vinci”».

Ha concluso Peracchini: «Ricordiamo che il Comune ha un bilancio appesantito da 48 milioni di euro di debiti e tantissimi crediti da esigere ogni operazione va pensata bene per non gravare ulteriormente sulle tasche dei contribuenti», ha aggiunto Peracchini. Il tema sommergibile, uno dei tormentoni spezzini ormai da anni, è emerso di nuovo nei giorni scorsi durante un meeting organizzato alla Spezia dall’associazione Museo Navigante. L’iniziativa realizzata per la promozione dei musei del mare e della marineria d’Italia ha visto l’approdo in città della goletta Oloferne.

FONTE: Secolo XIX

La Spezia- Allestita al Museo Navale " Sotto il vento e le vele"

Dopo il grande successo ottenuto presso il Museo del Mare Galata di Genova, la mostra fotografica di Adolfo Ranise dal titolo "Sotto il Vento e le Vele" approda a La Spezia, dover sarà esposta dal 14 Marzo al 30 Aprile, presso il Museo Navale della Marina Militare.

mostra fotografica ranise

 

Dopo il grande successo ottenuto presso il Museo del Mare Galata di Genova, la mostra fotografica di Adolfo Ranise dal titolo “Sotto il Vento e le Vele” approda a La Spezia, dover sarà esposta dal 14 Marzo al 30 Aprile, presso il Museo Navale della Marina Militare.

“Non potevo chiedere di meglio – Scrive Adolfo Ranise – due location prestigiose che danno risalto alle mie fotografie in perfetta sintonia col tema trattato. Espongo molto volentieri a Spezia, in un luogo a me molto familiare, in quanto sull’Incrociatore Andrea Doria ho svolto il servizio di leva, passando davanti a questo museo molte volte nei miei 18 mesi di permanenza a bordo”.

Il Museo Tecnico Navale della Spezia, diretto dal comandante di vascello Silvano Benedetti, il quale si è detto entusiasta dell’evento, sarà aperto al pubblico tutti i giorni. La Mostra di Adolfo Ranise composta da 30 pannelli delle dimensioni 50×75; tra le foto alcune sono state premiate in concorsi nazionali ed internazionali, in particolare l’opera Moonbeam, pubblicata sull’annuario fotografico italiano e selezionata e candidata al concorso foto dell’anno. La mostra di Ranise sarà uno degli eventi previsti per i festeggiamenti di San Giuseppe patrono della Spezia. Da segnalare che tutto il materiale divulgativo patrocinato dal Museo Navale vede la presenza del fiocco della San Marco a ricordo dei marò detenuti in India. Le grafiche del materiale divulgativo, artistiche e accattivanti, sono state realizzate da Elisabetta Bova, neo laureanda di architettura, che ormai da circa due anni collabora costantemente ad ogni evento del fotografo imperiese valorizzando il suo lavoro.

La mostra di Adolfo Ranise, una volta terminata la sua permanenza a La Spezia, varcherà l’oceano alla volta dell’Argentina, a Buenos AIres, dove verrà esposta nella Galleria d’arte municipale “Almirante Brown” entro il 2015.

Fonte: imperialogo

Marineria di fine estate, una megafrittura di eventi a tutto 'food'

Ottocentomila euro il preventivo di spesa. Critiche sullo slittamento della manifestazione e la difesa degli organizzatori: "Così allunghiamo la stagione e non ci accavalliamo con la Biennale di Venezia". Ci saranno Vespucci e Brigitte Bardot.

Spezia marineria

 

La Spezia - C'è l'ufficialità: la quarta edizione della Festa della Marineria si svolgerà tra il 27 e il 30 agosto. La conferma di quanto anticipato nei giorni scorsi da CDS (leggi qui) è giunta questa mattina nel corso della presentazione della biennale dedicata alla città e al suo rapporto col mare. Per sfruttare al massimo l'occasione della visibilità offerta dallo svolgimento di Expo 2015 a Milano, il tema centrale dell'appuntamento sarà quello del cibo. Proprio grazie agli enormi numeri attesi nel capoluogo lombardo gli organizzatori sperano di replicare il successo dell'ultima edizione, anche a fronte di un investimento che si aggira intorno al mezzo milione di euro, al quale si aggiungono le sponsorizzazioni e i contributi di terzi, per un totale che sfiorerà gli 800mila euro. La componente degli spettacoli, che faranno da cornice a quattro giorni di eventi imperniati anche su tematiche scientifiche e ambientali grazie al coinvolgimento degli enti di ricerca e della Marina Militare, sarà affidata alla compagnia francese Groupe F (come premesso qui da CDS) che si esibirà ogni sera della festa, tranne quella di giovedì 27 agosto.Alle critiche sullo spostamento della data della manifestazione mosse dal presidente della Fondazione Carispezia, Matteo Melley, (leggi qui) ha risposto l'assessore con delega alla Festa della Marineria, Jacopo Tartarini: "Abbiamo scelto la fine di agosto per allungare la stagione degli eventi spezzini potendo comunque contare su giornate miti, perché, come avranno modo di constatare i visitatori, si tratterà di una vera e propria festa. Per questi motivi non abbiamo scelto il mese di settembre, anche per non accavallarci con la Biennale di Venezia, che catalizzerà l'attenzione dei media nazionali dall'inizio alla metà del mese. Infine, un'altra motivazione è stata dettata dalla possibilità di poter contare sui Groupe F al completo, visto che nel corso del mese di luglio saranno impegnati in spettacoli a Versailles ed essendo i nostri spettacoli site-specific abbiamo puntato sulla presenza del meglio della compagnia e del direttore artistico. Abbiamo anche accarezzato l'ipotesi di unire la Festa al Palio del golfo, all'inizio di agosto, ma sarebbe stato troppo complicato".
Qualche rassicurazione a Melley sul fatto che il mese di luglio non sarà privo di appuntamenti l'ha voluta dare anche Davide Santini, che sta curando il programma e l'organizzazione della rassegna attraverso l'associazione 'Il golfo e la cultura del mare', costituita ad hoc da Comune e Autorità portuale: "Il 26 luglio si disputerà nel golfo la tappa italiana del mondiale di Formula 2 di nautica, con 25 piloti provenienti da 14 nazioni. E a corredo della gara ci saranno eventi sui quali stiamo lavorando".Gianello si ritira, l'ammiraglio Toscano alla presidenza dell'associazione.

FacebookTwitterRSS Feed
Pin It

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.