itenfrderorues

Bruno Sportelli,

Amore Geloso-Bruno Sportelli

Amore Geloso

Com'è lontano il mare
com'è vicino il mare
quel mare che mi ha lasciato partire
accompagnandomi con la sua marea
verso terre da conoscere
straniere e senza porto.
Com'è lontano il mare
com'è vicino il mare
che aspetta la risacca
per vestirmi delle sue lacrime di gioia
in attesa del ritorno.
Com'è lontano il mare
com'è vicino il mare
quel mare di anima e cuore
che gelosamente
porto nel tempo con me
per amarlo ancora di più

Bruno Sportelli viso

 

 Bruno Sportelli

Cos'è il mare

Il mare che invita
il sole che ti spinge alle spalle
la sabbia finissima è un tappeto che scotta
ma che ti porta dove trovi un immenso piacere.
E’ solamente un posto dove ritrovi
la voglia di vivere con l’allegria che ti manca.
Quell’ acqua limpida dove camminarci dentro
è un invito alla lunga passeggiata tra il refrigerio e la beatitudine,
e non è mai profonda.
Bambini che sembrano padroni del mondo
tanto è l’allegria che infondono
e giocano tra questa magnifica sabbia
e ombrelloni che fan fatica a stendersi per mancanza di spazio.
Nascosto tra rocce corrose dalla salsedine
che disegnano due mani aperte come un invito ad amarlo
vedi la bellezza del creato.
Che bel panorama si apre agli occhi
e resti incantato per quel senso di pudore che invade
nel non volerlo sporcare ,toccare,avere
ma l’amore per questo mare è troppo forte e mi tuffo
con tutta l’anima
con la gioia di un bambino.
Quando poi inizia il calar del sole resto incantato
perchè in lontananza si rinnova quella splendida magia
del tramonto e su questo pezzo di mare è incantevole,
inventa magie di colori che porterai dentro al cuore
se solo hai un’anima.
Tra schizzi di mare ,onde che ti bagnano,bambini che giocano con la sabbia
adulti sdraiati che rilassano il loro stanco corpo,
grida,canzoni,e
l’allegria ti invade nella pelle ed è gratis.
Ecco cos'è il MARE

Bruno Sportelli viso

 

Bruno Sportelli

Emozioni del mare-Bruno Sportelli

In questo immenso mondo
dove vivere è una fatica per chi nel cuore ha il vuoto
trovo un enorme scrigno ricco di tesori che di invecchiare fa fatica.
Tesori sparsi la dove incontri emozioni che sanno resistere al tempo
sfidando il futuro per non dimenticare il passato
e che è sempre giovane e rinnovativo.
E quando piango in silenzio
scopro davvero chi sono
perché ad ascoltare il mio silenzio
trovo quello scrigno sempre li
a raccogliere le mie lacrime nell'azzurro dell'acqua
per farle diventare cielo.
Lacrime e acqua che si trasformano in onde
onde che non so cosa siano
onde che schizzando su quello scoglio dove scivolano le mie pene
inventano storie da ascoltare quando a raccontarle
è il mare.
Mare che ascolta le parole dei muti,
inventa musica per i sordi,
cammina insieme a chi non ha gambe,
regala bellezza di colori sempre nuovi
a chi non sa vedere,
dà amore a chi il cuore freddo ha......
ti bagna di salsedine con quelle onde da sembrar carezze di un amante
che diventa aggressivo
se li vuoi rubare la purezza dell'esistenza.
Mare che unisce i popoli parlando la stessa lingua a tutti
lasciando quel sentore di possesso ai poveri illusi
che non hanno quel senso di libertà
che è la vita.
Libertà del sole di accendere un nuovo giorno e poi?
E poi c'è il mare.....d'amare.
Mare che ti culla nella notte piena di silenzi
per poi svegliarti tra le coperte azzurro mare
e prendere la strada delle onde bianche
per baciare il cielo e dire
che bella emozione è il mio mare.

Bruno Sportelli viso 

Bruno Sportelli

Il mare e i delfini-Bruno Sportelli

Delfini

 

 

 

 

 

 

 

 

Un tempo era il parco giochi

di delfini che s'innamoravano

di quel cielo

a cui regalavano acrobazie di salti

disegnando nell'azzurro mare

quadri di felicità.

E non c'era stagione tanto forte

da fermare questa ripetitiva

espressione che mi inondava

di quella gioia che solo un bambino

sa far durare per l'eterno.....

e io conservo ancora nell'anima.

Delfini festanti a cui donavo

la mia gioia di vita chiamandoli fratelli

ora sono lontani

molto lontani e raramente ritornano

in quel parco perchè ormai

non trovano quella libertà di essere felici.

Questo mare che si ripulisce e si rifà il trucco

soffiando sul Libeccio e Tramontana

non ha più lo spazio per divertire i delfini

e non riesce a colorare d'azzurro

quel cielo che ispirava meravigliosi quadri

dove la nitidezza era l'olimpo degli DEI.

Allora cerco nella nostalgia di tempi passati

quell'attimo di felicità

dove trovo i miei delfini felici

di salutare il loro fratello umano

con salti acrobatici fino a toccare il cielo.

Bruno Sportelli viso

 

  Bruno Sportelli

Il viandante e il mare-Bruno Sportelli

Era l'inizio di una estate diversa,
m'allontanavo dal mio mare
per cercarne un altro,
forse da inventare
forse uguale ma dai colori immaginari.
Ho raccolte le mie cose,
la mia vita compressa dai rimpianti
ma libera dai rimorsi e incominciando
quella vita di viandante son partito
verso quello che non sapevo.
Cercavo il sapore, mai provato,
di una emozione che accendesse la vita mia
fermandomi in posti dove
il profumo dei giorni iniziasse
con raggi di sole sempre caldi e accesi.
Quando la notte iniziava ad amoreggiare con la luna
mi trovavo con i pensieri ,i miei pensieri,
a cercare tra gli ulivi della mia terra quella
pacatezza di cui avevo bisogno.
Pensieri che tra terra e mare mi ricordavano la mia casa
ormai cosi lontana
Quel sapore di vita cosi diverso
che incontro nel mio viaggiare
lascia che la malinconia viva
ardendo quegli arbusti secchi
di una macchia estesa verso il mare che mi riporta
alla natia terra.
E cerco nelle notti d' estate di nutrire l'anima mia
di quelle visioni dove far l'amore col mare.
Quel mare che mi ha lasciato andare per far diventar grande
quella voglia di tornare con più amore
per innamorarmi ancora
di quelle onde dal bianco candore
che saltano per raggiungere il cielo
bagnando le mie lacrime di gioia
per farle diventare amore.
Ma continuo ad camminare verso strade nuove,
il mio mestiere di viandante è ancora vivo
e cercherò nei giorni del futuro di trovare
quella saggezza di tornare là dove
resta il mio mare.
E sarà un altra estate che mi avvicinerà
ancora a quel mare sempre più innamorato
di questo viandante del tempo
in cerca dei sogni.

Bruno Sportelli viso

 

 Bruno Sportelli

La befana-Bruno Sportelli

C'è una città di questo mondo,
ma così bella, ma così strana,
che pare un gioco di fata morgana
e una visione del cuore profondo.

Avviluppata in un roseo velo,
sta con le sue chiese, palazzi, giardini, .
tutta sospesa tra due turchini,
quello del mare, quello del cielo.

Così mutevole! A vederla
nella mattina di sole bianco
splende d'un riso pallido e stanco,
d'un chiuso lume, come la perla:

ma nei tramonti rossi affocati
è un'arca d'oro, ardente, raggiante,
nave immensa, veleggiante
a lontani lidi incantati.

Quando la luna alta inargenta
torri snelle e cupole piene,
e serpeggia per cento vene
l'acqua cupa e sonnolenta,

non si può dire quel ch'ella sia,
tanto è nuova mirabile cosa:
isola dolce, misteriosa,
regno infinito di fantasia...

Cosa di sogno vaga e leggera;
eppure porta mill'anni di storia,
e si corona della gloria
d'una grande vita guerriera.

Cuor di leonessa, viso che ammalia,
o tu, Venezia, due volte sovrana.....

Diego Valeri

La carezza del mare-Bruno Sportelli

Carezza del mare

La carezza del mare

Quando ho il buio nel cuore
che oscura il buio di una notte stellata
allora cerco nei pensieri
la cura per accendere la luce della vita.
Cerco qualcosa che faccia star bene
ma attorno non ho che le mie sensazioni d’abbandono e rifiuto
di quelle che lasciano all’ immaginizzazione della felicità perduta.
Felicità che sa di carezza
carezza che mi manca
carezza in un palmo di mano appoggiato delicatamente sul mio viso
carezza che sa d’amore
carezza che come una farfalla vola libera nel ciel universo
per poi trovar riposo su una corolla di un fiore
e quando il profumo l’ha inondata d’energia nuova
riprende quel volo maestoso e leggero dal sapore d’amore
e va per il mondo.
Carezza che cerco in luoghi sconosciuti
in mani sconosciute con l’illusione di averle tutte mie.
Ma la carezza di un pensiero mi porta la dove trovo la certezza
lungo la strada che antichi indigeni hanno chiamato
la via dei poeti e artisti
che esplode nella bellezza di un magnifico panorama:
Il Mare.
Quel mare che mi ha visto bambino e che aspetta con la pazienza di Giobbe
quel ritorno tanto amato e sognato
per regalarmi ancora quella carezza vera
da cancellare quel buio che nel cuore porto.
Quel mare che regala una carezza unica
quella carezza silenziosa di chi non chiede mai
ma dà solo carezze d’amore
tinteggiando di azzurro e giallo sole
quei cuori che lo cercano altrove.
E non è solo fantasia
la mia fantasia
ma quella verità che non viene mai detta
perché quando ti accarezza il mare
trovo quel mondo perduto
per le strade della vita.
Io vivo sapendo che quelle carezze non sono regali
sono solo l’amore del mare
messe da parte per far felice
la mia anima di giramondo

Bruno Sportelli Bruno Sportelli viso

La mia nave-Bruno Sportelli

Intrepido porto

Una giornata d'estate porta a cercare quelle emozioni di cui mi nutro
ogni qualvolta riesco a vivere la mia città.
Città dov'è la mia infanzia
i miei amori
la mia voglia di respirare le mie radici.
Questo caldo afoso non ferma la curiosità del nuovo
e vado camminando con le mie ciabatte verso l'ignoto.
provo a percorrere antichi sentieri
su quelle strade nero catrame
incontrando sempre più alberi di cemento
e senza fermarmi
perché questa strana voglia non passa.
Col sole che picchia
spinto da ciò che non capisco assaporo
in lontananza quella leggera brezza
dal sapore unico e
con mio stupore inizio a intravedere muri a cui sono affezionato.
Quella discesa che tante volte ho calpestato
apre al cuore l'immagine di un amore mai finito
E ritrovo la visione del mar piccolo
con quella stazione torpediniere ,sempre li,
a ricordare i miei vent'anni.
E mi fermo immobile
colto da un uragano d'emozioni
felice di cercare in lontananza
quella che è stata la mia casa per due anni,
che mi ha accompagnato verso il mio diventar uomo
pronto a navigare nella libertà di acque a me sconosciute.
La mia nave,
la nave INTREPIDO non c'è più,
è stata cancellata,
è stata demolita e
lo sconforto lascia che le lacrime scendono lentamente
inseguendo quei ricordi mai abbandonati.
La visione di quella stazione ormai è diversa .
navi pronte per fendere scie di acque piene di salsedine
non ne intravedo
grandissima delusione
allungando lo sguardo vedo solo rottami di ferro
pronti a diventare lavoro per fonderie e
della mia nave si son perse le tracce.
Solo l'odore della salsedine convince il mio cuore
che il tempo ha fatto il suo corso e
la speranza di rivedere l'INTREPIDO nave
la conservo nell'anima facendo forte i ricordi e
non smetterò mai di farla vivere.
Guardare quel mare sotto quel ponte girevole
che tante volte ho attraversato
mi dà energia e linfa vitale per le mie emozione
che chiudo nell'anima per non dimenticare di aver amato tanto
quella nave che ha assecondato la mia sete di vivere.
Col cuore colmo ripercorro
quelle strisce di nero catrame circondati da alberi di cemento
per trovare conforto su quello scoglio
che sa tutto di me
dove i miei pensieri sono rinfrancati da quelle scie bianche
che come zampilli volano sul mio viso felice
di amare questo mare pieno di vita.

Bruno Sportelli

Lasciatemi amare-Bruno Sportelli

lasciatemi amare

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Frantumano il cuore amori strani e impossibili
amori che lacerano la vita
coprendoli di pensieri a cui non sai dar risposte
ma la certezza è stretta in quell'anima
chiamata MARE.
MARE ritrovato ogni volta
che libero il pensiero a quello scoglio
dove provo a vivere le più belle maree
di questo intenso cielo e felice grido il mio amore.
Il MARE che mi spiega una emozione .
Il Mare come il pensiero
lascia la libertà di decidere dove andare .
Allora lasciatemi amare il mare quando è in tempesta
per regalarvi la montagna che nel cuore porto.
E non cercherò nel Mare di parole
ciò che manca al cuore
ma cercherò le parole del Mare
per avere la certezza d'amare
come una poesia arrivata da un anima .
Quando mi cercherai....
vai verso quell'orizzonte
che unisce il cielo e la terra per diventare il mare..
sarò li con la mia anima,
perchè il mare è come la musica,
regala allegria seguendo onde di note
urlate al cielo.
Quel cielo che mi fa innamorare
ancora una volta di questa splendida emozione.

Bruno Sportelli viso  Bruno Sportelli

 

 

 

 

Le mie rughe-Bruno Sportelli

Le mie rughe

Strisce di strade antiche e nuove
ormai disegnano il volto mio
su quella pelle assecondando il tempo
che avanza senza chiederti nulla.
Chissà se d'avvero qualcosa muore
quando i vent'anni sono ormai
cosi diversi e lontani.
Su quel quel viso che cambia
dall'avanzare del tempo si fanno sempre più
visibili i segni dei miei pensieri
sempre più vistosi e ruvidi che
mi ricordano del giorno
più lungo ancora da vivere.
I vent'anni mai dimenticati lasceranno
spazio al tempo infinito
cercando la paura di perdere
il sole che dentro porto,
per riscaldare più forte
quella gioia di vivere le mie rughe.
Rughe che come angeli appesi ad un filo
scivolano sulla pelle costruendo
la strada della saggezza
che non ho su questo viso
ormai cambiato.
Viso che amo ancor di più
dei miei vent'anni quando
mi accorgo che al mio fianco,
come favole, trovo i miei figli
ad amarmi.
Le mie rughe sono un disegno astratto.

Bruno Sportelli

Bruno sportelli ride

Pur non parlando di mare le poesie dell'amico Bruno mi colpiscono ogni volta per la loro intensità e per la sensibilità che dimostra nello scriverle. Mi fa veramente piacere inserirle nel mio sito. Ancora una volta grazie per la sua innata capacità di trasmettere le sue sensazioni a chi come me ha la fortuna di poterlo leggere ed apprezzare. Giancarlo

Mare-Bruno Sportelli

Rovigno

 

 

 

 

 

 

 Oh mare cosi dolce e leggero
fa che i miei pensieri siano sempre cosi sinceri.
Ormai il tempo mi allontana ancor più da te
come allontana da me il tuo amore.
Il sol pensiero di te riempie di gioia il mio cuore,
quanto mi manchi,
quanto mi manca il nostro parlare
fatto di silenzi e di umori,
quanto mi mancano i tuoi risvegli.
Non allontanar da me la tua immagine
ed or che son lontano aiuta tu,
come sempre hai fatto,
il mio amore.
Dagli la forza di rimanere li,
fa che sia sempre presente,
allunga la mia immagine alle persone a me care.
Penso e ripenso a te
come alle dolci sensazioni
che mi regali nei nostri incontri.
Non posso far a meno di pensare
a questo stupendo sentimento
che con tanta energia hai regalato
al mio cuore: quello dell'amore.
Vorrei guardarti negli occhi ma son lontano
allora accendo i miei ricordi cosi vivi che morir non potranno mai.
E come può morire il mio mare?
Solo IDDIO può
con la speranza che non lo faccia mai.
Ricordi di giornate con te sono la gioia del mio cuore
e la visione di serate cosi calorose con il rosso tramonto a salutare l'animo mio,
è la liberazione del mio corpo.
Oh mare ti prego ondeggia sempre più forte
fa che una di queste onde sia
tanto lunga da riportarti a me
come mi avvicino velocemente a te
da sembrar vero l'annullamento della distanza.
Non potrà mai sostituire il mio amore
nessun'altra emozione perché quella di amarti
resta sempre la più forte.

Bruno Sportelli

 

Bruno Sportelli ( per gentile concessione)

MareAmore-Bruno Sportelli

Mare amore

Lascia che l’emozione sciolga
quello scudo di cera
che circonda la tua anima.
Tra i granelli di sabbia dorata
e onde che giocano col cielo
libera quel senso di malinconia
e innamorati del mare.
Ti darà quell’energia meravigliosa
che fa di una emozione
una stupenda esigenza
a cui non rinuncerai mai.
L’emozione del mare è il bacio
che il cielo dà alla luna
per dar vita alla stella più bella
che chiamerai
MAREAMORE.

Bruno Sportelli viso

 

 Bruno Sportelli

Maro'-Bruno Sportelli

i maro

 

 

 

 

 Quel mare tanto amato
che ha ingrandito con le sue onde
i vostri sogni
ora sa d'amaro, quell'amaro che resta in gola
lasciando un gusto di ribellione.
Quel mare che vi ha portato nei porti
dove poter assaggiare innumerevoli culture
adesso sembra più distante
in quella prigione di falsità in cui vi hanno abbandonato.
Mare che ha accompagnato la vostra vita
verso il rispetto e l'estensione della pace nel mondo.
Mare in tempesta impadronitosi del vostro cuore
non riesce a darvi più quell'amore necessario
per credere ancora nel futuro.
In quel mare da difendere dalle barbarie umane
avete incontrato l'abbandono della Patria
a cui avete legato il vostro Onore e rispetto
ma l'amarezza non può durare
se non incontrando lo spiraglio di
un ritorno in mare,
quell' istante magico di un ritorno nel porto più sicuro al mondo
che state sognando in silenzio e che si chiama casa
arriverà .
Quella infamia che vi hanno cucito addosso
sparirà velocemente quando questo mare
a cui avete donato amore
vi riporterà l'abbraccio più desiderato al mondo
quello della propria famiglia.
Con un onda gigantesca
il mare vi accarezzerà fino a farvi vedere la vostra casa
dove ritroverete quel calore che tanto bene fa all'anima
e il disgusto, l'amarezza, l'abbandono scompariranno velocemente.
E vi ridarà forza nuova per continuare ad andare per mare
a portare quella pace al mondo
che necessità a tutti.

Bruno SportelliBruno Sportelli

Non è solo un ricordo-Bruno Sportelli

Intrtepido

 

 


 

 

 

 

 

 

 

Ragazzino pronto all'avventura
partivo con le mie paure e il mio coraggio.
Lasciavo le mie certezza per conoscere l'ignoto
poi una mano ha avuto cura di me
e lasciavo, sicuro della presenza, tutte quelle
emozioni vivere.
Una mano di mamma
che mi ha spiegato con amore
il passaggio naturale alla vita da uomo
e lo sono diventato
grazie alle sue lezioni.
Una mano di mamma
chiamata nave
che con il silenzio ha assistito alla mia crescita
e ora per le strade vado sicuro
di essere parte di questo mondo.
Nave INTREPIDO ,la mia mamma saggia,
che ha coniato nell'anima
un motto veritiero.
Nessuno potrà mai cancellare
anche ora che questa mamma
solca mari sempre azzurro
ma dei cieli.
E io vado ancora per le strade della vita
onorando
DOVUNQUE;COMUNQUE INTREPIDO
con la sicurezza del mare nel cuore
che mi ha insegnato ad adorare.

Bruno Sportelli viso

 

Bruno Sportelli

Notte di mare-Bruno Sportelli

Faro Onde

 

 

 

 

 

 

 

Questa notte insonne fa camminare i sogni

e io che inseguo la luna cerco tra mille profumi

il mare.

Che bello il mare fotografato da quella luce fioca

e lenta che fà splendere l'argento del mare.

E questa notte mi trovo seduto

su quello scoglio a fronteggiare il mare

e m'innamoro di questa istantanea del cuore.

Tra onde sbattute dalla marea al chiar di luna

trovo quella serenità

di vivere il giorno che avrò

trovando il sorriso sulle mie labbra

unte da schizzi di mare.

Notte di mare cosi silenziosa e cosi rumorosa

lasciami in dono l'amore dell'anima

ingrandisci più che puoi questa mia eterna voglia.

Guarderò quei colori che in questa notte,

accompagnata da questa luna innamorata,

disegnerai nel mio cuore per rubarli

e consegnarlo al giorno.

Mare meraviglioso cosi profondo

sii felice di biancheggiare con le onde

a disegnar la strada che porta alla

saggezza d'amarti senza chiedermi

il perchè lo faccio

ti amo e basta

il resto è vita.

Bruno Sportelli viso

 

 Bruno Sportelli

 

 

Passione Unica-Bruno Sportelli

mare Sportelli

 

 

 

 

Ah...emozione

dolce velo di un'estate che non vuol morire lascia stare il mio cuore,fa ch'io sia felice nel trovarti ancora li.

Ah...emozione

che regali giornate dove trovar l'amore è piu' facile, non insidiare con false promesse il mio amore.

Ahi...emozione

che porti alla mia mente visioni che scordar non so,accarezza con le tue lunghe mani quel corpo meraviglioso dove i miei umori scivolano con immenso piacere in un intreccio di desideri che assetar non so.

E quelle labbra bagnate che staccar dalle mie mai vorrei,mi fanno toccare il gusto dell'infinito sapore di cielo bianco trascinato da un vento leggerissimo che crinar lontano va.

Ahi...emozione

del sole tuo non far mancar quella luce calorosa dove immeggersi in un bagno d'eternita'.

Ahime'...emozione

veglia tu sulla mia donna che tanto amor mi da' e che portero' nel paradiso del mio cuore,dille che scordar mai potro' tanto grande è il mio amor e se m'allontanero' ancor piu' rammentalo tu ai suoi sogni,identici ai miei.

Ahime'..emozione

non potro' stringer al petto quell'attimo grande che mi sa dare il suo corpo e superero' con tanta nostalgia il tempo strano di un'inverno che nel mio cuor entrera',solo perchè so del suo amore.

Ah... emozione

inventati sogni da guardare nell'anima e che sia la mia anima a poter godere dell'oceano vulcanico amore che solo la mia donna sa donare.

Ah....emozione

conserva con affetto in unico abbraccio il mio cuore e la sua anima ,solo cosi provero' a sconfiggere la malinconia che mi assalira' quando la lontananza cercera' rifugio nei miei pensieri.

Ah....emozione

il mio pensiero è per la mia donna,la mia donna ha un nome bellissimo;si chiama.........

MARE

Bruno Sportelli

 Bruno Sportelli

Primo giorno di mare-Bruno Sportelli

primo giorno mare

Quell’odore inconfondibile sbatte forte sulle narici,
respiro più forte ancora
per gustare il profumo
di questa indescrivibile emozione
che è il mare....
Ancora alcuni passi e
incontrerò quell’amore mai finito
del mare,
il mio mare ,
Mare che felice
spinge quel leggero vento di tramontana
verso la riva
per farsi ancor più bello.
E’ il mio primo giorno d’innamoramento
carico di passione
che fa diventar la pelle mia
di quel rosso acceso di chi ha la timidezza nel cuore.
La gran voglia di baciar il mare diventa attimo
perché mi ritrovo tra le sue braccia ricche d’amore
che pur di farmi felice regala
onde sempre più bianche
per mescolare il mio candor di pelle
in quel colore immenso azzurro cielo
e sembro un neonato
che si affascina a tanto splendore.
Nuotare diventa la spontaneità realizzata dal cuore
incantata dai colori
inventati dalla sabbia e scogli
che ne difendono la purezza.
E sono felice di accarezzare il mio mare
che nelle notti lunghe e buie di un inverno
fa diventar la mia malinconia una delicata emozione
che l’anima disegna nei miei pensieri.
Che bello il mio mare
ricco di emozioni
che regala ogni volta
con passione diversa
pur di comprimere nella cassaforte dell’anima
l’amore che sa inventare.
L’emozione del mare
bisogna viverla per capire cos’è
e un innamorato come me
non sa spiegarlo al mondo
perché sono geloso
di questo eterno regalo dato al mondo.
Il MARE che ho nell’anima.

Bruno Sportelli viso Bruno Sportelli

Quell'attimo di mare-Bruno Sportelli

Quellattimo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Quando il buio incontra il sole

per un arrivederci scopro

la bellezza del mondo

nei suoi umori più belli

e mi innamoro della vita.

Seduto sulla rena osservo

nella lontananza dell'immenso

quell'onda che felice va

ad incontrare lo scoglio

per sprigionare la sua felicità

ricoprendo il mio viso

di quel sorriso che apre il cuore.

E allora che mi ritrovo nelle viscere

del mare per quell'abbraccio

carico d'emozione

dove vado all'incontro romantico

di quell'onda che sa darmi la libertà.

Quel mare carico di semplicità

che sa donare un senso alla vita

quella vita che ti fa amare ancor più

questa meravigliosa esplosione

d'emozione che fa ricca la mia anima.

E questo abbraccio al mare è una

emozione che non si può spiegare

perché bisogna viverla per sapere

cos'è il MARE.

Bruno Sportelli viso

 

Bruno Sportelli

Sarà il mare-Bruno Sportelli

Sara mare

Sarà il mare a raccontare la mia storia
quella storia vera dove l’anima diventa cielo
accompagnando le mie emozioni
in quel mondo di purezza
dove navigare porta alla conoscenza.
Sarà il mare a raccontare di passioni
nate e uccise nel pensiero di un onda
che scontrandosi con quello scoglio
ha disegnato il mio cuore con sorrisi e dolore
pur di farlo vivere.
Sarà il mare pronto ad accogliere le mie ceneri
per seminare quel mondo fertile
tutta la mia voglia di vivere
nei pensieri di chi non ha voluto e saputo conoscermi.
Sarà il mare a spiegare questa splendida vita
a chi si lascia vincere da illusioni
di essere migliori di un padre
che non sa crescere un figlio
seguendo icone
che resteranno solo simboli di inutilità.
Sarà il mare il mio mentore.
Sarà il mare a spiegare di me e ad disegnare quel mondo
racchiuso dalla timidezza
che non sa nascere
e rinascere nella libertà
di amare
questo meraviglioso regalo al mondo.
Il mare.
E a chi vorrà accompagnare il mio sorriso
chiederò solo un regalo
“Portami al MARE”

Bruno Sportelli viso Bruno Sportelli

Sogno sul mare-Bruno Sportelli

Mare Sportelli

 

 

 

 

 

 

 

 

Guarderò il mare per cercare i miei sogni.
Aspetterò il vento che porta al tramonto
seduto tra la rena e lo scoglio.
Scoglio che sa cullarmi e raccontar storie di mare
e di marinai che raccontano storie.
Come una sardina mi rotolerò
sulla sabbia dorata
per immergermi nei raggi
di quel sole amante del mare.
Aspetterò la risacca per ungermi di salsedine.
E lentamente raggiungerò quell’aperto mare
dove sentire tutto l’amore addosso
mi dà il senso della vita.
E quell’allegria
nel vedere i colori del mare in questo autunno
cosi voglioso di unirsi all’inverno
è l’emozione più bella e dolce
che un anima possa vivere.
Mare romantico
mare che aiuta i timidi a mostrare il cuore
senza quelle paure di essere derisi.
Mare che sa donare la voglia di emozionare
mentre io resto a guardare dallo scoglio
tutti i temerari
che davanti al mare cercano la felicità .
Quella felicità restata incagliata nella rete di rughe
che sulla pelle e sul cuore avanzano col tempo
dimenticando che davanti al mare
la felicità
è ricordarsi di essere stati bambini.
E i bambini sognano e io davanti al mare
sono felice
perché non smetto di sognare.

Bruno Sportelli viso

 

Bruno Sportelli

FacebookTwitterRSS FeedPinterest Pin It

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.