itenfrderorues
Il Vento

il vento 

 

Vecchio Marinaio-Bruno Sportelli

D 571

 

 

 

 

 

 

 

 

Quel vecchio marinaio
,dai capelli argentati ,
fermo e assorto che guarda quel molo mai dimenticato.
Quel molo tante volte consumato dal calpestio di scarponi
e che ora spera di ripercorrere
per ritrovare l'emozione giovanile
che ne ha fatto un uomo.
Il suo volto vinto dal tempo
sogna ancora scie e onde che sollevano il mondo ,
quel mondo girato sempre carico di pace
Questo vecchio marinaio
ora non trova lo spazio
ora non trova più la sua nave
e allora seduto su una bitta
cerca nei ricordi quella bandiera
per riconoscere il suo cuore.
Sognare di rivedere sul mare
con la gioia della libertà
quella casa navigante carica d'amore
è quello che gli da l'energia
di ritornare tutti i giorni
sempre nello stesso posto
per sentirsi ancora marinaio.
Un MARINAIO non smette mai di esserlo se è stato felice,
Vecchio marinaio non smettere mai
di amare il mare.

Bruno Sportelli viso

 

 Bruno Sportelli

Tags: Bruno Sportelli,, Poesie del mare, Vecchio Marinaio

Stampa

FacebookTwitterRSS FeedPinterest Pin It

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.