A Trento un raro esemplare della macchina Enigma

Federico Luchi, 84 anni, ha restaurato un esemplare del 1943 della macchina crittografica tedesca. Fu il matematico Alan Turing a comprenderne i codici, contribuendo alla sconfitta dei nazisti

enigma trento

Clicca sull'immagine per vedere il video su Rai News

Servizio di Nicola Chiarini. Montaggio di Davide Della Corte

Una rara macchina crittografica Enigma, utilizzata nella Seconda guerra mondiale dall'esercito tedesco,  che molti ricordano perché al centro di The Imitation Game, il film sulla vicenda del geniale matematico britannico Alan Turing che ne comprese i segreti, contribuendo in modo determinante alla fine del conflitto e alla sconfitta dei nazisti. Un'esemplare uscito di fabbrica nel 1943, esattamente 80 anni fa è conservato a Trento. Merito dell'84enne Federico Luchi, il decano dei radioamatori trentini, che l'ha riportato in funzione con un restauro certosino, durato tre anni e mezzo. Difficile stabilire se sia prevalsa la passione o il rigore storico, dato che ciascuna componente è stata lavorata su disegni e specifiche originarie. Per quanto consegnata alla Storia dalle vicende belliche, Enigma era stata pensata nel 1918 per usi civili dall'ingegnere tedesco Arthur Scherbius che si era ispirato agli studi di Leon Battista Alberti, matematico italiano del 1400, sui dischi cifranti. Fuori mercato per i costi, ma ingegnosa al punto di offrire un vantaggio competitivo non indifferente alle armate hitleriane che la ripescarono a supporto dell'escalation bellica. Qui entra in campo il genio di Turing, in grado con poche informazioni a fine 1943 dal centro d'intelligence di Bletclhey Park di decrittare un meccanismo ritenuto inscalfibile. Tramite la cosiddetta Bomba, un calcolatore raffinatissimo precursore dei computer, da quel momento, i messaggi dei nazisti potevano essere intercettati. Enigma era una macchina semplice dal punto di vista elettromeccanico, ma assai complessa nei sistemi di funzionamento. Luchi calcola che le combinazioni possibili siano addirittura 150 milioni di milioni. L'Enigma in possesso dell'esperto trentino si presume, però, sia stata usata non direttamente nelle attività belliche, ma in quelle diplomatiche, dato che i caratteri differiscono da quelle in dotazione all'esercito. Così i messaggi crittografati, erano leggibili solo dagli operatori delle Enigma in rete. O, almeno, così fu fino a che Turing non risolse il rebus.

FONTE:Logo tgr news

 

A titolo informativo su You Tube esistono diversi video sulla macchina Enigma. Eccone alcuni:

Giancarlo

 

News Marina Militare,, A Trento un raro esemplare della macchina Enigma

  • Visite: 450

Ti piace l'articolo? Condividilo

Facebook Twitter

Non arrenderti mai amico mio, impare a cercare sempre il sole, anche quando sembra che venga la  tempesta ... e lotta!

Mi trovate anche nei Social

Disclaimer

Si dichiara, ai sensi della legge del 7 Marzo 2001 n. 62 che questo sito non rientra nella categoria di "Informazione periodica" in quanto viene aggiornato ad intervalli non regolari. Le immagini dei collaboratori detentori del Copyright © sono riproducibili solo dietro specifica autorizzazione. Il contenuto del sito, comprensivo di testi e immagini, eccetto dove espressamente specificato, è protetto da Copyright © e non può essere riprodotto e diffuso tramite nessun mezzo elettronico o cartaceo senza esplicita autorizzazione scritta da parte dello staff di ”Il Mare nel cuore”
Copyright © All Right Reserve

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.