itenfrderorues

Regate 'XX Illes Balears Classics ' di Palma di Maiorca

Le unità a vela della Marina protagoniste alle regate 'XX Illes Balears Classics ' di Palma di Maiorca

Ottimi risultati per il Gruppo navi Scuola, impegnato nella Campagna d'Istruzione a favore degli allievi dell'Accademia Navale di Livorno, che ha condotto nave Stella Polare al primo posto nelle regate del trofeo internazionale 'XX Illes Balears Classics' a Palma di Maiorca.

Dopo 5 giorni di navigazione e di preparazione per le regate in programma, le unità a vela della Marina Militare (Orsa Maggiore, Stella Polare, Capricia, Corsaro II, Chaplin, Sagittario, Dragone e Gemini) ed il pattugliatore Cassiopea con a bordo gli allievi della 2^ classe dell’Accademia Navale di Livorno sono giunte il 14 agosto nel porto di Palma de Maiorca.

La prima giornata di regate ha rappresentato il banco di prova per gli allievi e le nozioni veliche e marinaresche acquisite durante la navigazione. Competizione, aggressività in partenza, capacità di gestire i continui sbalzi di vento, raffiche che squarciano vele, gioie per la vittoria e delusione per un mancato risultato; ecco la sintesi dei sentimenti che si provano in regata, sia da parte degli equipaggi esperti, sia da parte di coloro che imparano ad andar per mare.

Alla fine delle tre giornate di regate, le unità dello Sport Velico Marina Militare si sono imposte come nette protagoniste: oltre al primo posto di nave Stella Polare, ottimi i piazzamenti delle altre imbarcazioni del gruppo (tutte e 5 nei primi sette posti).I risultati hanno caricato gli allievi che ora attendono di partecipare alle regate di Port Mahon (27-31 agosto) e di Imperia (10-14 settembre). Ora il Gruppo navi Scuola, guidato dalla flagship nave Cassiopea, è in navigazione verso Palamos (Spagna) dove arriverà il prossimo il 22 agosto.

Fonte Sito Ufficiale Marina Militare

  • Regata_velica_palma_de_Mallorca.jpg
  • Regata_velica_palma_de_Mallorca1.jpg
  • Regata_velica_palma_de_Mallorca10.jpg
  • Regata_velica_palma_de_Mallorca2.jpg
  • Regata_velica_palma_de_Mallorca3.jpg
  • Regata_velica_palma_de_Mallorca4.jpg
  • Regata_velica_palma_de_Mallorca5.jpg
  • Regata_velica_palma_de_Mallorca6.jpg
  • Regata_velica_palma_de_Mallorca7.jpg
  • Regata_velica_palma_de_Mallorca8.jpg
  • Regata_velica_palma_de_Mallorca9.jpg

Stampa

Si è conclusa a Napoli l'XI edizione delle Vele d’Epoca

Domenica 6 luglio scorso, si è conclusa la XI edizione della manifestazione “Le Vele d'Epoca”, la competizione velica che annualmente si svolge nella stupenda cornice del Golfo di Napoli, per il secondo anno consecutivo inserita nel prestigioso “Panerai Classic Yachts Challenge” ed organizzata dal Reale Yacht Club Canottieri Savoia con la collaborazione dello Sport Velico Marina Militare e dell’Associazione Italiana Vele d'Epoca.

La Marina Militare ha partecipato alla parte agonistica con quattro imbarcazioni: Caroly, Stella Polare, Capricia e Corsaro II mentre, fuori gara, era presente anche  l’ Orsa Maggiore.

Regina della competizione è stata Nave Palinuro che, nella giornata conclusiva, è stata alla fonda nei pressi del Castel dell’Ovo, a ridosso della famosissima “Via Caracciolo”. Dinnanzi all’Unità, hanno sfilando di controbordo, in linea di fila, tutti i trentatre equipaggi partecipanti alla manifestazione che, nel più classico dei modi che prevede la tradizione marinara hanno così reso gli “onori” ad una delle più belle navi a vela ancora operativa.

Va ricordato che Nave Palinuro, proprio in occasione delle “Vele d’Epoca 2014”, è stata attraccata al Molo Angioino del porto di Napoli dal 3 al 5 luglio e sono stati numerosissimi i napoletani che hanno sfruttato l’occasione per poterla visitare.

Per quanto attiene la parte agonistica della mainfestazione, il primo classificato tra le barche della Marina Militare è stato Stella Polare che, al comando del Capitano di Fregata Maurizio Filippini, ha conquistato anche il “Trofeo Angelo Lattarulo” in quanto risultata prima tra le barche della Marina, nella regata costiera del 4 luglio.

Liberamente tratto dal sito ufficiale della Marina Militare

 

  • 09a19f7d-4364-4630-83b9-4ec824f3c9c0foto_4
  • 0a6f0bea-a91c-4268-9925-f4ccf355ddcdfoto_2
  • 22647bd3-f92d-442f-8dc0-7d1ad864e24efoto_3
  • 271ff55c-1f69-4c85-8f8e-2fc9f138a01bDSC_3631aaaa
  • 58debd97-4abf-4d83-95ff-00ac8cde1e23DSC_3621bbbb
  • 5d083151-5ede-431e-82ed-0631b6d367b4DSC_3607ccccc
  • 760340cf-6bf9-4e9c-88cd-bd50f89efe64DSC_0001
  • 7fea6637-f815-4f56-9afd-7aca0fd8f173foto_1
  • 84965323-fe50-42f4-8574-e0bb9f597ae2foto
  • 9b705aa2-06b2-4616-a66c-fa3e217ed797DSC_0002

Stampa

Marina Militare-La Giraglia: regata Italia/Francia - Parità

Parità tra le marine di Italia e Francia alla Giraglia. Quella che è stata battezzata la Regata delle due Marine era la novità dell'edizione numero 62 dello storico evento organizzato dagli Yacht Club italiano e francese si è conclusa con una vittoria per parte: nelle costiere disputate a Saint Tropez affermazione della Marina Militare italiana e nella lunga Saint Tropez-Giraglia-Montecarlo successo per la Marine Nationale.

Per l'Italia da aggiungere il quinto posto -- prima tra le connazionali - nella combinata tra tutte le regate disputate (notturna San Remo-St.Tropez, costiere St.Tropez e Giraglia) nella classe IRC B.

I due equipaggi, composti da 8 elementi ciascuno, si sono misurati su due First 36.7, Deneb per l'Italia e Capriccio II per la Francia.

A Saint Tropez l'Italia si è imposta con due vittorie su tre regate con distacchi significativi sui transalpini che potevano contare anche sul vantaggio del tempo compensato.

Sulla lunga, invece, hanno finito per pesare i significativi cali di vento alla partenza, soprattutto sottocosta, lungo la rotta scelta dall'equipaggio di Deneb che per uscirne fuori ha dovuto effettuare una serie ravvicinata di virate. Una volta doppiato lo scoglio della Giraglia, di bolina, la barca italiana è filata via alla media di 7.5 nodi sospinta da Maestrale fino a 35 nodi. Ma a Montecarlo altro intoppo dovuto ad una bonaccia che ha ritardato l'arrivo di ben tre ore.

Intanto tutto bene per i francesi giunti al traguardo con un buon margine. Strette di mano alla fine, e i complimenti del Principe Alberto, con la promessa di riprovarci la prossima edizione

 

Stampa

FacebookTwitterRSS FeedPinterest Pin It

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.